5 Cose da fare e vedere a…Berlino, Germania

Capitale della Germania, Belino è una città enigmatica e molto affascinate, protagonista della storia del Novecento per le divisioni, dittature, speranze e riconciliazioni ad esse legate. Completamente distrutta con la Seconda Guerra Mondiale oggi Berlino è una città viva e moderna. Se avete poche ore a disposizione ecco cosa non dovreste perdere, ma c’è molto altro che merita come Check Point Charlie o la chiesa del Kaiser solo per citarne alcuni:

1 . Porta di Brandeburgo

Porta di Brandeburgo

Durante la Guerra Fredda, quando il Muro divideva la città in due, la Porta di Brandeburgo era situata nella Terra di Nessuno, eppure questa porta è proprio lontana dall’essere nessuno, visto e considerato che è il monumento simbolo di Berlino. Alta 26 metri, larga 56, questa maestosa porta è l’unica rimasta in piedi fra le 18 che un tempo consentivano l’accesso alla città. Queste imponenti colonne hanno accompagnato Berlino in tutta la sua storia.

2 . Museo Pergamon

Museo Pergamon

Il Pergamonmuseum è uno dei più celebri e frequentati musei archeologici della Germania ed è situato nell’isola dei musei sul fiume Sprea. Il suo nome trae spunto dall’antica e misteriosa città di Pergamo in Anatolia, l’odierna Turchia, da cui provengono la maggior parte delle opere esposte. La collezione del museo è vastissima: pensate che tra il 1843 e il 1855 fu costruito un edificio più grande proprio per accogliere tutte le sue frequenti acquisizioni e consentire l’esposizione delle numerose opere egiziane in un ambiente che fosse più adeguato e confortevole.

3 . Reichstag

Reichstag

Un anno dopo la riunificazione, avvenuta il 3 ottobre 1990, il Bundestag (parlamento) scelse il Reichstag come sede parlamentare della capitale della Germania unita. Il restauro, diretto da Norman Foster, con la cupola panoramica in vetro, lo ha reso uno degli edifici più belli e d’avanguardia di Berlino.

4 . Memoriale dell’Olocausto

Memoriale dell'Olocausto

Il monumento all’Olocausto, a due passi da Potsdamer Platz e dalla porta di Brandeburgo, commemora gli ebrei vittime del genocidio nazista. L’opera comprende un labirinto di grossi blocchi di cemento, lungo una sezione di quella che un tempo era la terra di nessuno tra i due lati del Muro, e un Centro Informazioni.

5 . Cattedrale di Berlino

Cattedrale di Berlino

Costruita in stile rinascimentale italiano, la cattedrale protestante di Berlino venne distrutta durante la seconda guerra mondiale dalle forze inglesi e rimase un rudere fino al 1973, anno nel quale iniziarono i lavori di restauro. Dall’esterno il grande complesso ha sempre avuto una buona estetica, ma dalla fine dei lavori di ristrutturazione l’intero edificio è stato riportato al suo antico splendore. Una visita panoramica di questa cattedrale del XIX secolo la si ha visitando la Galleria del Duomo, raggiungibile dopo aver salito i suoi 270 gradini.

Potete trovare maggiori informazioni sulla Germania leggendo i Diari di Viaggio pubblicati su Surus!

Rispondi