Dal 2018 torna il volo più lungo al mondo, Singapore-New York

A causa dei costi di gestione esagerati e delle condizioni di volo ai limiti del proibitivo, Singapore Airlines, la compagnia aerea di Singapore, nel 2013 dopo 9 anni fu costretta a sospendere la tratta aerea più lunga al mondo: New York Newark – Singapore, circa 15.400 chilometri per un totale di 18 ore e 50 minuti di volo. Oggi, però, la compagnia asiatica torna sui suoi passi e annuncia che dal 2018 la rotta sarà reintrodotta, grazie anche al nuovo Airbus A350-900ULR (ultralong-range). Gli uomini di affari del volo SQ21 hanno fortissimamente voluto il suo ritorno anche se non è un volo tra i più economici, il costo di un biglietto variava infatti dai 6 ai 12mila dollari.

Singapore Airlines

Non c’era classe economica, ma solo prima e business per un totale di soli 100 posti disponibili. Del resto, 19 ore di volo senza scali, in un posto “economy” era difficile da immaginare. L’aumento del prezzo del carburante – quasi triplicato dal giorno in cui venne inaugurato il volo SQ21 – spinse la compagnia a cancellare il volo. L’Airbus 340-500, utilizzato per quella rotta, bruciava tanto cherosene da non renderla più sostenibile. Si doveva passare da un aereo a quattro motori a uno a due motori. Ed ecco allora il nuovo A350-900ULR. Goh Choon Phong, Ceo della Singapore Airlines lo conferma: «Siamo contenti che l’Airbus oggi sia in grado di offrire un velivolo che rende queste tratte commercialmente redditizie». Si parte allora nel 2018.

Rispondi